Il successo di Lamberet continuaIl giro d'affari è praticamente triplicato dalla ristrutturazione del 2009


Il componentista francese chiude il bilancio del 2017 superando gli obiettivi di vendita, confermando il buon momento del mercato della logistica e del trasporto isotermico.

"Il giro d'affari è praticamente triplicato dalla ristrutturazione avvenuta nel 2009 e stabilisce un record storico dalla creazione del marchio", dice Erick Méjean, amministratore delegato di Lamberet SAS. Il fatturato è salito a 205 milioni di euro, +2,4 per cento rispetto ai risultati dell’anno precedente.

In Italia l’azienda francese registra un giro d’affari di 40 milioni di euro, e un Ebitda, un margine operativo lordo, del 12,9 per cento.

"I risultati - commenta Vincenzo Aristide di Salvo, CEO di Lamberet Italia - premiano gli sforzi della nostra politica commerciale, soprattutto per la gamma dei medio-pesanti e dei commerciali leggeri che hanno fatto registrare un +17,3 per cento delle vendite rispetto al 2016."

Nel 2017 il numero dei nuovi assemblaggi, per tutte le gamme, è salito del 7 per cento sull'anno precedente, e si è tradotto nella consegna di 7.300 mezzi a temperatura controllata, di cui 4.400 industriali e 2.900 commerciali.

La crescita prosegue veloce. Il portafoglio ordini del 2018 infatti è già aumentato del 10 per cento, grazie al successo commerciale dei nuovi prodotti presentati a Solutrans, il Salone internazionale di Lione dedicato ai professionisti del trasporto.

Il marchio si posiziona – si legge in una nota – come numero uno in Italia, in terza posizione in Germania, Olanda, Portogallo, al quarto posto in Belgio e al quinto in Spagna.

Questo successo ha portato l’azienda a prevedere un nuovo piano di assunzioni per cento dipendenti. In Italia si punta soprattutto a potenziare le risorse dedicate alle attività post-vendita, a quelle tecniche relative alle omologazioni, ai collaudi e allo sviluppo della rete dei service-point.

Partner