Scania e Politecnico di Milano insieme per gli ingegneri della mobilitàPer il II anno il Grifone supporta il corso di laurea in Mobility Engineering. E nel frattempo, consegna veicoli


Il mondo accademico è un interlocutore prezioso per accelerare la corsa verso la mobilità sostenibile e sicura. Ecco perché Scania, conferna il supporto al Politecnico di Milano, obiettivo formare tecnici qualificti ne settore della mobilità.

 

Una risposta a una forte esigenza

(descrizione)Il corso di laurea supportato è forte di un percorso formativo unico nel suo genere e punta a rispondere alla necessità del settore del trasporto di professionali qualificate e specializzate. L’ingegnere della mobilità coniuga al meglio competenze trasversali che vanno dalla progettazione alla gestione dei sistemi di trasporto, dalle analisi di rischio al monitoraggio di sistemi complessi, dalla pianificazione dei trasporti alla valutazione del loro impatto urbanistico, sociale e ambientale. Una figura in grado di ricoprire sia ruoli tecnici e gestionali in ambito veicoli, infrastrutture, impianti e servizi per la mobilità. L’elettrificazione dei trasporti, sia merci che persone, è tra le principali tematiche affrontate nel corso di laurea. 

“E’ per noi motivo di grande orgoglio essere nuovamente tra i promotori del corso di un corso di laurea così innovativo e collaborare con una realtà di grande prestigio internazionale quale il Politecnico di Milano”, ha evidenziato Enrique Enrich, Presidente e AD di Italscania. “Il settore dei trasporti, sia merci che persone, sta vivendo un momento di grandissimo cambiamento in cui è fortissima la spinta alla digitalizzazione e all’elettrificazione. In questo scenario, avremo fortemente bisogno di profili professionali sempre maggiormente qualificati, in grado di svolgere ruoli di primaria importanza in settori chiave come quelli della logistica e del trasporto pesante, di merci e di persone”

 

Resta: da parte di Scania una partecipazione attiva

“La riconferma di Scania come partner del corso di Laurea Magistrale in Mobility Engineering è la testimonianza del valore di una relazione, quella tra università e impresa, che è centrale per il nostro ateneo e per la formazione di giovani laureati che si affacciano al mondo del lavoro rispondendo alle esigenze di innovazione del tessuto produttivo. – commenta Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano – Una collaborazione che parte dalla progettazione dell’attività didattica e che vede la partecipazione attiva dell’azienda durante il percorso di studi. La mobilità è uno dei maggiori trend di sviluppo dei prossimi anni. Avrà un impatto rilevante su diversi settori della società e dell’economia. A questi rispondiamo con competenze trasversali che nascono dall’interazione e dall’alta formazione.”

 

E nel frattempo rafforza il rapporto con Fornero: 32 veicoli

(descrizione)Anche a breve termine Scania rimane in prima linea sulla sostenibilità, lo testimoniano i 32 veicoli consegnati a Autotrasporti Fornero di Pinerolo, azienda specializzata nel trasporto industriale, con un forte legame con il marchio Scania.

Ercole Fornero racconta così la storia dell’azienda: “La passione e la dedizione sono quei valori che ci hanno permesso di scrivere oltre 60 anni di storia. L’azienda, avviata da mio padre nel 1960, era inizialmente una realtà molto piccola e mono veicolare ed il business principale era il trasporto nel comparto della frutta. Poi negli anni ’80, quando io e mio fratello Massimo siamo entrati a fare parte dell’azienda, abbiamo aggiunto all’attività di trasporto industriale quella della raccolta rifiuti recuperabili”.

 

(descrizione)Sessant’anni di corsa

Autotrasporti Fornero può contare sull’aiuto della terza generazione della famiglia. “È un orgoglio per me poter contare sull’aiuto e il supporto di mio figlio. Quello che voglio trasmettere a lui è la passione per questo mestiere e soprattutto il fatto di credere sempre in quello che si fa, non dando mai nulla per scontato, perché quello che ha costruito mio padre è stato frutto di tanti sacrifici”.

Il 2016 ha rappresentato per Autotrasporti Fornero l’anno della svolta, poiché ha acquisito la Fratelli Rostan: da piccola azienda monoveicolare, diventa un’importante realtà nel settore dei trasporti, e passa in soli 4 anni da 20 veicoli a 90. L’azienda, nel corso degli anni, ha sviluppato un importante partnership con Scania, ed in particolare con la concessionaria Scania Piemonte. 

“Il nostro business è il trasporto e, di conseguenza, i veicoli che utilizziamo devono essere funzionali alla produttività dell’azienda”, ha evidenziato Ercole Fornero. “La scelta del marchio Scania è spinta dai massimi livelli di efficienza nei consumi che questi veicoli sono in grado di garantire. Posso confermare che i mezzi Scania sono estremamente affidabili, tecnologicamente all’avanguardia e assicurano prestazioni di altissima qualità. Inoltre, siamo un’azienda particolarmente attenta al tema della sostenibilità, ecco perché abbiamo un parco mezzi di ultima generazione composto esclusivamente da veicoli Euro VI. Questo ci assicura importanti vantaggi, sia dal punto di vista della sostenibilità ambientale che quella economica”.

Partner