Poker Iveco: Proietti Marini, Sta Logistica, Ciacciulli, Angelucci47 Nuovi S-Way ad alto indice di sostenibilità per quattro flotte di alto profilo



S-Way continua a piacere agli autotrasportatori italiani, lo dimostra il successo della nostra iniziativa “Tutti pazzi per S-Way”. Ma ancor di più lo dimostrano le consegne che si succedono a ritmo serrato. Ecco alcuni esempi.

Cominciamo da Proietti Marini, che ha ricevuto i 10 AS440S51T/FP bianco polare presso la sede di Orte (VT) della concessionaria Strappini, (descrizione)alla presenza di Paolo, Andrea e Paola Rossi, titolari dell’azienda acquirente, di Alberto Strappini e Roberto Baldasserini, rispettivamente titolare e responsabile commerciale della concessionaria e, per Iiveco, di Fabrizio Scirè, District & Key Account Manager. I veicoli, frutto di un accordo siglato a luglio dello scorso anno, andranno a sostituire alcuni pesanti stradali acquistati nel 2018. Specializzata nella movimentazione di materiali ferrosi e di cereali, l’azienda impiegherà i nuovi mezzi per gestire le sue attività lungo le principali rotte del centro e del sud Italia. Nell’accordo è previsto il pacchetto Driving Comfort Plus, che include climatizzatore a regolazione automatica e parking cooler integrato, Infotainment con navigatore e la Connectivity Box, il sistema che mantiene il veicolo sempre connesso con gli specialisti della Control Room di Iveco e fornisce report, suggerimenti per migliorare lo stile di guida, assistenza h 24 e la possibilità di programmare con anticipo le attività di riparazione o manutenzione. 

Uno in più gli S-Way consegnati a Sta Logistica di Andria. La cerimonia si è svolta presso la nuova sede dell’azienda a Molfetta, con la partecipazione (descrizione)di Leonardo Di Pinto, AD della concessionaria Di Pinto & Dalessandro, di Vincenzo Sgarra e Giuseppe Sansonne, titolari di Sta Logistica e di Gianpiero Vitale, Iveco District Manager. L’azienda di trasporti di Andria, fondata negli anni ’70, è specializzata nell’attività di distribuzione di prodotti alimentari a temperatura controllata per tutto il Sud Italia. I veicoli oggetto della prima tranche sono due trattori S-Way AS440S51T/P, con cambio Hi-Tronix da 12 marce, GPS predittivo, rallentatore, spoiler superiore e laterali cabina e cinque IVECO S-Way cabinati AS260S48Y/FS CM con allestimento isotermico. Per la seconda tranche sono previsti altri quattro S-Way AS440S51T/P. Vincenzo Sgarra e Giuseppe Sansonne, titolari dell’azienda, hanno dichiarato: “Abbiamo scelto Iveco sia per l’ottimo rapporto che ci lega alla concessionaria Di Pinto & Dalessandro, sia per il nuovo S-Way, per le innovazioni tecnologiche della sua nuova cabina e per i servizi di telematica per la gestione e il controllo dei consumi e dello stile di guida degli autisti”. Con questa fornitura il parco mezzi aziendale raggiunge 46 Iveco e dimostra la solidità del rapporto tra il brand e l’azienda pugliese.

La consegna è stata seguita dalla concessionaria Iveco, nata nel 1964 come officina di riparazione dall’intraprendenza di Bartolomeo Di Pinto e sua moglie Rosaria Dalessandro che, ottenuta la concessione nel 1978, hanno mantenuto in vita l’attività riparativa, vocazione originaria 

(descrizione)Sono invece 16 gli S-Way consegnati a Ciacciulli di Santeramo in Colle (Ba) sempre dalla concessionaria Di Pinto & Dalessandro . La cerimonia si è svolta presso la sede di Putignano della concessionaria, a ritirare i mezzi Francesco Fiorino della Ciacciulli. La versione scelta è AS440S57T/FP, dotati di ausiliari intelligenti, cambio HI-TRONIX GPS predittivo, rallentatore, sedili in pelle, carenature laterali, spoiler superiore e laterali cabina, cerchi in lega Alcoa Dura Bright. I veicoli consegnati saranno destinati al trasporto internazionale a temperatura controllata, attività prevalente della società. Ha commentato Piero Ciacciulli, titolare della società:(descrizione) “Questi veicoli viaggeranno su tutte le strade d’Europa. La nostra scelta è da sempre Iveco per l’indiscutibile affidabilità dei veicoli, ma anche per l’ormai consolidato rapporto con Di Pinto & Dalessandro. Il costante rinnovo del nostro parco veicolare riflette due principi fondamentali che da sempre ci contraddistinguono e animano quest’azienda: affidabilità e sostenibilità ambientale”. La Ciacciulli è stata fondata da Angelo Ciacciulli nel 1972, con una specializzazione in edilizia e movimento terra. Nei primi anni ’90, il figlio Piero ha dato avvio a una diversificazione dell’attività col trasporto su strada in conto terzi specializzandosi sempre di più nel trasporto alimentare a temperatura controllata. Successivamente l’attività è stata estesa anche ai trasporti internazionali. Oggi la flotta Ciacciulli, tutta Iveco, conta ben 30 trattori stradali e 40 semirimorchi di cui 35 frigo e i rimanenti 5 centinati e pianalati. Il 100% della flotta risponde alla normativa Euro 6, presenti anche due veicoli a gas metano liquido. 

(descrizione)Per finire, altri 10 S-Way sono andati a Vasto (CH), ad integrare la flotta Angelucci, azienda specializzata in trasporti nazionali e internazionali e in logistica. In questo caso si tratta di veicoli alimentati a LNG. La consegna si è svolta alla presenza di Carlo e Stefano Tessitore, titolari della concessionaria Tessitore, di Davide Angelucci, figlio del titolare dell’azienda Valerio, di Giampiero Fiore, responsabile commerciale della concessionaria Tessitore e del su menzionato Gianpiero Vitale, District Manager Iveco. Ha dichiarato Davide Angelucci:(descrizione)La nostra azienda rivolge una particolare attenzione alle nuove tecnologie sostenibili e Iveco è certamente il brand che più di tutti ha scommesso sul metano liquido. L’ingresso nella nostra flotta di dieci nuovi veicoli LNG ci permetterà di risparmiare sui consumi per le lunghe tratte abbassando così i costi di trasporto oltre a ridurre le emissioni di CO2 , in un contesto sempre più regolato dalle stringenti normative europee”. I veicoli consegnati in un’unica tranche sono 10 S-WAY LNG, modello AS440S46T/P, dotati di pacchetti Aero Plus, Living Comfort e Driving Comfort. Sono inoltre equipaggiati con pneumatici Michelin, ralla da 2, ralla marca Jost, e dotati di ribaltamento cabina elettrico, visiera parasole esterna, climatizzatore automatico e parking cooler, tachigrafo digitale 4.0, tendine interne su letto, tromba pneumatica monotonale, ADR, misurazione carichi su assi, alternatore 115 Ah, batterie da 220 Ah, ruota di scorta senza portaruota laterale, selezionatore batterie elettrico ADR. Angelucci Trasporti, con oltre 35 anni di attività, vanta un parco mezzi con oltre 200 targhe tra trattori, motrici con o senza sponda, rimorchi e semirimorchi centinati e frigo, casse intermodali e porta container, scoperti, gran volumi e furgoni. La passione per il lavoro svolto dal papà, Luigi, che lavorava come padroncino con un piccolo mezzo, ha portato Valerio Angelucci a dare forma alle proprie idee imprenditoriali, fondando la ditta nel 1985. Oggi, l’azienda vede alla sua guida una famiglia solida, composta da Valerio, sua moglie Sonia e i loro due figli Manuela e Davide, e può contare sul lavoro e l’affidabilità di un centinaio di collaboratori, non solo nella sede principale di Casoli, nel cuore della zona industriale abruzzese, ma anche a Verona e presso le sedi internazionali di Tunisi e Bucarest. 

Partner