Con i Ducato di Fiat Professional ci si prende cura della 'Salute Al Maschile'Il tour della Fondazione Umberto Veronesi è in chiusura a Milano



Cura di sé in movimento - per la precisione al volante di due furgoni modello Ducato appositamente allestiti - grazie al tour 'Salute Al Maschile' (SAM), ideato dalla Fondazione Umberto Veronesi in collaborazione con Fiat Professional e con il contributo scientifico di Fondazione SIU Urologia Onlus. Obiettivo dell'iniziativa itinerante è la sensibilizzazione rispetto all'importanza, anche per gli uomini, della prevenzione sul fronte della lotta contro le forme tumorali (ma non solo) che possono colpirli.

Nel suo viaggio lungo lo Stivale d'Italia, la carovana di 'Salute Al Maschile' ha sostato in dieci città (Torino, Verona, Genova, Firenze, Bologna, Pescara, Lecce, Roma, Napoli e Palermo), prima del suo arrivo, in data odierna, in Piazza Duomo a Milano, location dove gli speciali veicoli a disposizione sosteranno, per la chiusura della campagna, sino a sabato 2 novembre (orario continuato: 10-18).

Il lunedì successivo (4 novembre), tra le 9.30 e le 17.30, ne è invece prevista la presenza, sempre nel capoluogo lombardo, presso la Denicar di Via Bisceglie, concessionaria per i marchi di FCA Group

L'ARRIVO A MILANO DI 'SALUTE AL MASCHILE' NELLA NOSTRA PHOTOGALLERY

 

(Nella foto della conferenza stampa, da sx a dx: Donatella Barus - giornalista; il Dott. Paolo Veronesi; Lamberto Bertolè - Presidente del Consiglio Comunale di Milano; Stephane Gigou; il Dott. Luca Carmignani - Direttore dell'Unità Operativa di Urologia dell'IRCCS Policlinico San Donato di Milano, nonché Presidente di Fondazione SIU Urologia Onlus)

In occasione della conferenza stampa di presentazione della tappa milanese, tenutasi presso Palazzo Marino (sede del Comune, patricinatore della campagna), Stephane Gigou, responsabile di Fiat Professional per la regione EMEA, ha ricordato come FCA sostenga già da tre anni, con Lancia Ypsilon, la Fondazione Umberto Veronesi nella sua lotta per diffondere la cultura della prevenzione rispetto al pericolo dei tumori femminili.

Con il Ducato, modello che si rivolge in forma pressoché esclusiva a un target di sesso opposto, si offre ora la possibilità alla platea maschile di usufruire di un primo consulto medico gratuito da parte del team di urologi che seguono la campagna, venticinque direttamente sul campo.

A bordo dei due Ducato (l'uno adibito ad accettazione e 'sala d'attesa', l'altro al consulto vero e proprio) si sono affrontate problematiche mediche ulteriori rispetto alle forme cancerogene e riguardanti le possibili malattie dell'apparato urogenitale, indicate in crescita da Paolo Veronesi, presidente della Fondazione Umberto Veronesi e Direttore della Divisione di Senologia Chirurgica dell'Istituto Europeo di Oncologia (IEO): dall'ipertrofia prostratica benigna, alla disfunzione erettile e alla calcolosi urinaria. "Ecco perché oggi lavoriamo anche per sviluppare una cultura della prevenzione tra gli uomini, tradizionalmente poco attivi al riguardo", ha sottolineato il Dott. Veronesi.

Più di mille le persone che hanno goduto del counseling medico, mentre quelle incontrate nel corso delle varie tappe, sensibilizzate sul tema portante dell'iniziativa, sono state oltre centomila. Una volta calato il sipario su questa edizione della campagna, si inizierà a studiare per la successiva, a partire anche dagli allestimenti che Fiat Professional riterrà funzionali all'attività (al momento si tratta di sedie agganciate alla superficie Flex Floor del furgone e di un tavolo fatto costruire appositamente).

I concessionari FCA sono stati assoluti protagonisti delle varie tappe di 'Salute al Maschile', quasi a ricordare che non solo i veicoli, ma anche chi li guida, hanno bisogno di essere sottoposti a controlli periodici. Un'esigenza ancor più necessaria se si considera che l'80 per cento di chi ha beneficiato del consulto ha dichiarato di essere alla sua prima visita urologica.

Anche lo stabilimento Sevel di Atessa (CH), in Abruzzo, è stato un puntino sulla mappa della campagna. L'8 luglio scorso, la carovana itinerante ha infatti sostato presso la struttura dove viene prodotto il Fiat Ducato (dal 1981 vi sono uscite oltre 3.500.000 unità del modello), riscontrando grande interesse e attenzione da parte dei dipendenti nel corso sia del workshop sulla prevenzione offerto, sia di 250 incontri individuali effettuati in quel contesto.

"Per il prossimo anno contiamo di raggiungere altre città - ha aggiunto Gigou -, ma anche altre realtà di FCA e anche altri mercati. Insomma, la nostra volontà è di essere vettore e promotore di azioni che favoriscono il benessere concreto delle persone". 

Partner