Fenoglio: senza trasporti si muoreIl presidente Italscania su La7 sottolinea il ruolo strategico quanto trascurato dell'autotrasporto


Citando casi del passato nel quale il ruolo dell'autotrasporto è stato sottovalutato, con gravi ripercussioni su tutto il sistema Paese, Franco Fenoglio, già responsabile Unrae per i veicoli industriali e presidente di Italscania, ha partecipato alla trasmissione TV su La7 "Non è l'Arena".

Oggi, secondo Fenoglio, si corre il rischio di commettere gli stessi errori, sottovalutando il ruolo del comporto in piena pandemia. Forse, ribadisce, non è stato sufficientemente valorizzato l'impegno degli autotrasportatori durante la prima fase della pandemia.

Prezioso intervento, utilissimo, nel corso di un evento mediatico di largo seguito, per non dare per scontato il contributo di trasporto, distribuzione e logistica al benessere del Paese. Aggiungiamo che tale contributo sarà ancora più evidente sia allorquando si dovrà trasportare, allocare e distribuire il vaccino, sia in eventuale ritorno al lock down, per garantire il trasporto di beni di prima necessità. Ma, temiamo, sia le parole di Fenoglio sia l'impegno del settore saranno presto dimenticate.

Ecco il link all'intervento del general manager di Scania.

https://www.la7.it/nonelarena/video/dpcm-fenoglio-se-si-bloccano-i-camion-dopo-5-giorni-la-gente-muore-25-10-2020-346522?fbclid=IwAR1On5347XdvzhwRGPDStmOLqXgBaRzbJp5v4Q-HT_dnKvmc6GtKozHlh08

Partner