Presentato il primo volume del libro bianco "ATPPartiti già i lavori per la seconda parte, dedicata a rimorchi e semirimorchi





Passato ai raggi X da OITAF il comparto del trasporto refrigerato, o meglio il protocollo ATP. Disponibile il primo volume.

(descrizione)

La pubblicazione, realizzata con il sostegno del MIMS, che ha partecipato all'vento di lancio in Assolombarda nel corso di Shipping, Forwarding&Lgistics meet Industry, prevede l’analisi delle licenze ATP in Italia e le relative considerazioni. A commentare contenuti e prospettive Massimo Marciani, prsidente del Freight Leaders Council (che ha anche sostenuto fattivamente la ricerca), Massmiliano Perri di Iveco, Cristina Qirjku del MIMS, Ismaele Iaconi di Lamberet, Bruno Cortecci rappresentante italiano in UNECE, Umberto Torello, presidente di DIF, Distribuzione Italiana Food, Riccardo Miuccio, responsabile LCV in Arval. Padrona di casa la presidente di OITAF, Clara Ricozzi, supportata dal responsabile scientifico, Marco Comelli e da Giuseppe Guzzardi, direttore.

 

Fiinalmente numeri veri

La ricerca, suddivisa in due volumi, il primo dei quali è dedicato ai veicoli, il secondo ai rimorchiati ha come obiettivo la razionalizzazione dell’universo del trasporto refrigerato, o meglio del trasporto a temperatura controllata, creando una inedita fonte per la comprensione di un segmento sempre più importante per il sistema Trasporto e per il Paese.

Vediamo come è strutturato, a grandi linee, il primo volume:

(descrizione)Capitolo 1        Diffusione dell’universo licenze per area Nielsen e per regione, suddivisione per classi Euro, suddivisione per tipologia di veicolo (trasporto, distribuzione).

Capitolo 2        Classificazione nazionale, Nielsen e regionale dei veicoli in funzione del brand di appartenenza, con ulteriore scomposizione in Light Commercial Vehicle e Medium-Heavy Commercial Vehicle

Capitolo 3        La composizione delle flotte di veicoli ATP in Italia, a loro volta scomposte in funzione della mission. Il dato approfondisce la consistenza delle flotte anche in ambito regionale. 

Capitolo 4        Il futuro del trasporto ATP. Oltre al qualificatissimo contributo di Freight Leader Council e di Young Freight Leader Council, partner della ricerca, è stato chiesto a rappresentanti top del settore opinioni e vision sull’evoluzione e “allargamento” del comparto. Sono stati intervistati esponenti dei costruttori sia leggeri che pesanti, allestitori, distributori specializzati, esperti di Iot e telematica, noleggiatori.

Appendice       Un estratto delle raccomandazioni sul trasporto di vino e olio EVO nonche le normi vigenti ATP in Italia e nei Paesi aderenti al protocollo, e anche le racomandazioni per il trasporto dei vacini Covid-19