Disponibile anche per la rete italiana il box pedaggio internazionale DKVSono adesso 9 i Paesi connessi dallo stesso sistema di pagamento autostradale


DKV dispone oggi di un sistema di pagamento pedaggio internazionale che include anche la rete italiana, diventando il primo fornitore certificato al di fuori del Paese ad offrire un box EETS. I gestori autostradali italiani hanno infatti dato l’approvazione all’utilizzo di DKV Box Europe per camion e autobus che superano le 3,5 tonnellate. Il sistema di pedaggio italiano dell'associazione degli operatori autostradali italiani, AISCAT, copre circa 6.600 km di autostrade. Corsie di pedaggio contrassegnate EETS indicheranno su quale corsia può essere utilizzato il DKV Box Europe.

“Siamo entusiasti di aver raggiunto anche questo traguardo e di poter finalmente offrire ai nostri clienti, che operano sulle tratte transnazionali, un servizio in grado di garantire l’interoperabilità attraverso ben di 12 sistemi di pedaggio europei di cui 9 Paesi e 3 tunnel e gallerie. Sistema a cui da oggi si unisce anche l’Italia.” dichiara Marco Berardelli, Managing Director di DKV Italia. 

DKV BOX EUROPE è ampiamente utilizzato per i pedaggi autostradali anche in Germania, Belgio, Bulgaria, Francia, Austria, Spagna, Portogallo, Ungheria, nonché al valico di Warnow, tunnel di Herren e Liefkenshoektunnel, permettendo l’interoperabilità attraverso dodici sistemi di pedaggio europei di cui 9 Paesi e 3 tunnel e gallerie, e non dovrebbe mancare molto all’adozione anche in Svizzera e altri Paesi Ue. Il DKV Box Italia era invece già stato approvato all'inizio di febbraio.

Partner