DealerStat, è ancora Mercedes a vincere tra gli LCVSi rinnova al Dealer Day la pubblicazione degli indici di soddisfazione dei concessionari. Seguono Ford e Iveco


Mercedes-Benz per la seconda volta consecutiva conquista il primo gradino del podio della DealerStat, l’indagine curata da Quintegia che indaga la soddisfazione dei concessionari di veicoli commerciali nel rapporto con la Casa (descrizione)Automobilistica, giunta alla 10° edizione. Piazza d’onore a Ford e terza Iveco. ‘‘Siamo molto orgogliosi di ricevere questo riconoscimento dai nostri concessionari - ha commentato Dario Albano (al centro nella foto), managing director Mercedes-Benz Italia Vans che ha potuto ritirare il premio ad Automotive Dealer Day, evento tornato in presenza a Veronafiere - questo è il risultato di un intenso, proficuo e collaborativo lavoro fatto insieme alla rete Mercedes-Benz e caratterizzato da un autentico spirito di squadra. Ci aspettano tante sfide: l’uscita dalla pandemia, la digitalizzazione e l’elettrificazione della gamma. Sarà un onore farlo insieme”.

La rilevazione (effettuata tra il 25 maggio e il 2 luglio) ha coinvolto il 55 per cento dei dealer italiani di veicoli commerciali (560 gli imprenditori attivi in questo business con 1.410 punti vendita, 10 anni fa erano 970 con 1.700 punti), in rappresentanza di 10 brand. 

 

La soddisfazione "media" cresce

La Stella si è aggiudicato il premio con un punteggio pari a 3,93 (in una scala da 1 a 5 dove 1 è poco soddisfacente e 5 è molto soddisfacente). Ford, al primo posto dal 2015 al 2019, ha raggiunto un 3,8 e Iveco un 3,55. La media Italia è pari a 3,24, decisamente più elevata rispetto allo scorso anno quando ci si è fermati a 3,01, uno dei risultati peggiori di sempre dovuto alle difficoltà causate dall’emergenza sanitaria Covid-19. L’indicatore utilizzato per sintetizzare l’opinione generale dei concessionari è stato calcolato come media ponderata delle risposte fornite ai quesiti riferite alle aree gestionali (70 per cento) e della domanda finale di valutazione generale del marchio (30 per cento).

 

Il prodotto convince ancora di più

La DealerStat 2021 registra una soddisfazione stabile o in crescita rispetto allo scorso anno in tutte le aree gestionali. I dealer promuovono il prodotto (3,66 di media), la disponibilità al dialogo (3,34) e il management vendita (3,32). Valutazioni neutrali per i servizi aggiuntivi (3,26), il training (3,23), i sistemi di incentivazione (3,17), il marketing nazionale (3,13), il servizio ricambi (3,10), i sistemi informativi (3,10, la voce sostituisce supporto digitale), management post-vendita (3,07) e reddittività (3,03). C’è, invece, parecchio da lavorare sul fronte del marketing locale sul nuovo, dei margini e del business usato, voci che non guadagnano la sufficienza. 

Presentati nell’ambito della kermesse europea dedicata alla filiera della distribuzione automotive anche la DealerStat dedicata al mondo vettura, che ha festeggiato i 18 anni con l’adesione del 59 per cento della rete in rappresentanza di 30 marchi. Sul primo gradino del podio c’è Porsche con un punteggio di 4,08 seguita da Mercedes-Benz (3,96) e Bmw (3,95). La media Italia è pari a 3,39.