Un nuovo 'alleato della guida autonomaCreato da Clickutility on Earth l'hub di competenze EcoMobility



Un hub di competenze, il primo in Italia, per riunire quelle necessarie a introdurre la guida autonoma nel nostro Paese. Con queste finalità la società di consulenza internazionale Clickutility on Earth ha dato vita a EcoMobility. Tra i compiti che si è data la neo-nata struttura vi è quello di selezionare a livello internazionale le tecnologie più innovative che potrebbero essere utilizzate su suolo domestico per progetti e servizi in ambiti applicativi differenti.

Il primo nome ad essersi affiancato a quello di EcoMobility è Neolix. Identifica un veicolo driverless di cui, in virtù della partnership sottoscritta tra le parti, sono curate importazione, distribuzione e operations in Italia. Diverse le funzioni, in ambito commerciale così come di pubblica utilità, alle quali può assolvere questa piattaforma modulare flessibile: si va dallo smart retail e delivery (vedi foto) al controllo e alla sorveglianza, sino alla raccolta differenziata (vedi foto) e a toccare un tema davvero sensibile in questo tempo di pandemia da Covid-19: la sanificazione.

 

"Siamo ottimisti in merito al contesto normativo italiano - ha commentato Yu Enyuan, fondatore e CEO di Neolix - e non vediamo l'ora di lavorare con EcoMobility per sviluppare il mercato dei veicoli senza pilota".

Barbara Covili, cui si deve la nascita di Clickutility on Earth, ha sottolineato un aspetto importante riferito alla tematica in oggetto: "La gestione di veicoli a guida autonoma richiede nuove competenze, trasversali, legate alla tecnologia, all'informatica, alla connettività, alla normativa, oltre che alle più tradizionali conoscenze sui veicoli elettrici. È per questo che nasce EcoMobility, in grado di affiancare aziende, Pubbliche amministrazioni, Università a progettare e realizzare servizi di mobilità" impiegando proprio autonomous vehicles.

Occorre ricordare che esiste un programma - Smarter Italy - attuato dall'Agenzia per l'Italia Digitale e legato ai Ministeri dello Sviluppo Economico, dell'Università e della Ricerca, nonché al MID - Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si propone un'accelerazione della crescita del nostro Paese attraverso l'utilizzo di appalti innovativi. La presenza poi di opportunità normative di prossima pubblicazione avvicina sempre più il momento in cui anche in Italia sarà consentito sperimentare veicoli driverless e prototipi su strada.

Partner