Actros L, la sintesi 2021 "all in"Tanta, tanta tecnologia per la sicurezza, il consumo, la logistica, l'interconnessione


(descrizione)La più recente edizione del flagship lungo raggio di Mercedes, l’Actros, è stata presentata nel 2018, con molta enfasi sulle dotazioni tecnologiche e avanguardistiche contenute delle quali abbiamo lungamente parlato sulle pagine di Vie&Trasporti e sui nostri appoggi multimediali. Dopo i due nuovi modelli lanciati nel 2021, l’Actros F, una versione ottimizzata ai fini della massima funzionalità, e l’edizione limitata Actros Edition 2, ecco l’Actros L, il veicolo più grande e lussuoso. 

 

La “limousine” già ordinabile, in consegna a novembre.

Il truck per carichi pesanti con alimentazione a gasolio convenzionale è già ordinabile ed entrerà in produzione nel novembre 2021.

(descrizione)

“Nello sviluppo dell’Actros L ci siamo concentrati in particolare sugli aspetti del comfort per il conducente, della sicurezza, della connettività e del total cost of ownership, al fine di generare ulteriori miglioramenti per i nostri Clienti ed i loro conducenti”, afferma Andreas von Wallfeld, Responsabile Marketing, Sales and Services di Mercedes-Benz Trucks. Lavorando a stretto contatto con i Clienti, sostiene von Wallfeld, sappiamo cosa questi si attendono da un truck premium per le loro aziende ed i loro conducenti. “E con l’Actros L abbiamo voluto rispondere esattamente a queste esigenze, progettando e configurando la nostra nuova ammiraglia sulla base di standard adeguatamente elevati”, sottolinea. 

Tre cabine cinque stelle per attrarre i driver

(descrizione)Quindi anche Mercedes viaggia verso l’adeguamento delle cabine alle disposizioni Ue, e presenta le variantiStreamSpaceBigSpace e GigaSpace, con una larghezza di 2,50 metri ed un ambiente generosamente dimensionato. L’assenza del tunnel motore nella cabina di guida consente di ottenere un pavimento piatto e, conseguentemente, un ambiente estremamente confortevole. L’isolamento acustico migliorato nella cabina non lascia penetrare i rumori indesiderati e favorisce così il relax, soprattutto durante i periodi di riposo. 

Contribuisce all’esperienza di guida rilassante la posizione di seduta più bassa di 4 cm, che migliora la visuale. I fari a LED, a richiesta, rappresentano un valore aggiunto per la sicurezza, soprattutto in condizioni d’oscurità, poiché oltre a presentare un nuovo design, illuminano in modo eccellente la carreggiata grazie alla loro intensità luminosa superiore rispetto a quella dei fari allo xeno. A ciò si aggiunge un aspetto economico: i fari a LED consumano meno energia e hanno una durata maggiore rispetto alle lampade a incandescenza tradizionali.(descrizione)

Il comfort del conducente è ulteriormente migliorato da dettagli di equipaggiamento quali il rivestimento dei sedili, il nuovo pannello delle porte, il materasso con topper da 45 millimetri e la piacevole sensazione tattile offerta dalla parete posteriore della cabina, nella zona del letto. 

“In questo modo le aziende di trasporto, scegliendo l’Actros L, hanno in mano un’importante carta vincente, anche in considerazione dell’ormai cronica carenza di conducenti”, afferma con convinzione von Wallfeld.

Sicurezza, facciamo il punto nell’enciclopedia Mercedes

Grazie ai moderni sistemi di assistenza destinati alla sicurezza attiva il Marchio si avvicina ancora di più alla visione di una guida a incidenti zero. Esempi concreti sono il sistema antisbandamento, l’assistente al mantenimento della distanza e MirrorCam come alternativa agli specchi retrovisori principali e grandangolari. A richiesta per l’Actros L è disponibile, ad esempio, il sistema di assistenza alla svolta Mercedes-Benz S1X, con una funzione aggiuntiva rispetto al precedente sistema S1R. Il sistema denominato Active Sideguard Assist, oltre ad allertare il conducente della presenza di ciclisti o pedoni in movimento sul lato passeggero, può anche effettuare una frenata automatizzata fino al completo arresto del veicolo (in caso di velocità di svolta non superiore ai 20 km/h), se il conducente non reagisce ai segnali di avvertimento. L’Active Sideguard Assist è in grado di rilevare la necessità di questo intervento frenante sulla base dell’angolo di sterzata e, entro determinati limiti, può evitare una possibile collisione.

(descrizione)Un’ulteriore opzione è l’Active Drive Assist di seconda generazione (ADA 2). In determinate condizioni, il sistema supporta attivamente il conducente nella guida longitudinale e trasversale del veicolo e può mantenere automaticamente la distanza, accelerare e sterzare, a condizione che siano soddisfatti i requisiti di sistema necessari, come un raggio di curva sufficiente o linee di demarcazione della carreggiata chiaramente visibili. La funzione parziale Emergency Stop Assist inclusa nell’ADA 2 è in grado di avviare un arresto di emergenza se il conducente non controlla più il volante nonostante gli avvertimenti ottici ed acustici attivati dal sistema. Una volta che il truck si è fermato, -

il sistema può inserire automaticamente il nuovo freno di stazionamento elettronico. Inoltre, le porte vengono sbloccate in modo da consentire a paramedici o ad altri soccorritori di raggiungere direttamente il conducente in caso di emergenza medica.

 Salvaguardare pedoni e ciclisti

(descrizione)L’Actros L dispone di serie anche di Active Brake Assist (ABA) della quinta generazione con riconoscimento dei pedoni. Si tratta di un sistema che può aiutare ad evitare incidenti causati, ad esempio, da distrazione del conducente, distanza insufficiente o velocità inappropriata, nei quali il truck tampona un veicolo che precede o è fermo sulla carreggiata oppure rischia di urtare frontalmente contro un pedone. L’ABA 5 opera con una combinazione di radar e telecamere. Se il sistema rileva il pericolo di un incidente che coinvolge un veicolo che precede, un ostacolo fisso o una persona che attraversa provenendo dalla direzione opposta, che si muove nella propria corsia o che si ferma improvvisamente in preda allo spavento, il conducente riceve in prima battuta un avvertimento ottico ed acustico. Se il conducente non reagisce adeguatamente, in una seconda fase il sistema può avviare una frenata parziale. Se, ciò nonostante, è imminente una collisione, l’ABA 5 può eseguire una frenata di emergenza automatica ) fino a una velocità del veicolo di 50 km/h in caso di persone in movimento). Infine, quando il veicolo è fermo, viene inserito automaticamente il nuovo freno di stazionamento elettronico.

Interessante anche il controllo intelligente del tempomat e del cambio, denominato Predictive Powertrain Control(PPC, controllo proattivo della catena cinematica). In determinate circostanze il sistema può prendere in considerazione la topografia, l’andamento della strada e la segnaletica stradale. In tal modo possono essere evitate inutili frenate, accelerazioni e cambi di marcia. Grazie a questo sistema l’Actros può consumare fino fino al 3% in meno sulle superstrade ed in autostrada e fino al 5% in meno sui tratti interurbani. Si inserisce nel tema dell’efficiente consumo di carburante anche il nuovo assistente allo stile di guida Eco Support, che assiste il conducente nell’adozione dello stile di guida più economico possibile.

 Il pannello di controllo come l’Enterprise di Kirk

(descrizione)Le attività e le funzioni dei sistemi di assistenza quali ABA 5, ADA 2 o PPC vengono visualizzate sulla plancia multimediale, dotazione di serie, che offre modalità d’utilizzo facili ed intuitive grazie ai suoi due display a colori che rappresentano il cuore della Human Machine Interface (HMI). Sull’Actros L ciò include come equipaggiamento a richiesta, tra l’altro, l’indicazione del peso totale del veicolo trainante e del rimorchio, nonché il carico sull’asse anteriore, anche sulle motrici per semirimorchio dotate di sospensioni pneumatiche parziali. In tal modo è possibile tenere sotto controllo in ogni momento il peso per evitare il sovraccarico del veicolo.

Scegliendo la plancia multimediale in versione Multimedia Cockpit interactive, è anche possibile accedere rapidamente al Mercedes-Benz Truck App Portal. Le aziende di trasporto possono così sfruttare le nuove possibilità di collegamento in rete e dotare i loro veicoli di app che migliorano l’efficienza ed il comfort, come i servizi telematici di Fleetboard. 

Tra tutte le funzionalità spicca l’applicazione logistica HABBL di Fleetboard Logistics, che guida i conducenti passo dopo passo attraverso i loro ordini di lavoro. Il conducente può utilizzare l’applicazione in parallelo sul Multimedia Cockpit dell’Actros L e su qualsiasi dispositivo mobile Android, per le attività che devono essere svolte all’esterno del veicolo. Tutte le figure coinvolte in un processo di trasporto – conducente, spedizioniere e cliente finale – ricevono sempre le informazioni di cui hanno bisogno. Ciò migliora la qualità del processo e, allo stesso tempo, consente un elevato grado di trasparenza.

Tanta telematica per la logistica e l’economicità

(descrizione)Altre novità del Mercedes-Benz Truck App Portal sono il Dashdoc con la sua evasione degli ordini smaterializzata (lettere di vettura digitali ed eCMR), la soluzione di comunicazione e gestione degli ordini YellowFleetApp, il mobileServiceManager (mSM) per la gestione digitale degli ordini e della flotta, l’app per la gestione dei trasporti con PlanBoard digitale ed auto-dispatcher ArealPilot, l’app logistica per il rilevamento dati mobile su strada Mobile Enterprise e la soluzione scanner mobile Scangaroo.

Il Truck Data Center è il cuore di Fleetboard ed è anche la base per ulteriori soluzioni di connettività specifiche per i veicoli. Il modulo di rete riceve i dati dai sensori, dalle telecamere e dalle centraline presenti nel truck e li analizza per differenti applicazioni. Il Truck Data Center non è solo la base per i numerosi servizi Fleetboard, ma anche per il Mercedes-Benz Uptime, il servizio finalizzato all’incremento sostenibile della disponibilità dei veicoli.

(descrizione)Mercedes-Benz Uptime combina il collegamento in rete dei veicoli e un servizio di assistenza intensivo, offrendo un prodotto Service molto innovativo. L’obiettivo è quello di supportare i Clienti ad eseguire in modo affidabile i loro ordini di trasporto, assicurando che i truck trascorrano il maggior tempo possibile su strada. Le soste in officina vengono ridotte al minimo e pianificate in modo più efficiente. Per ridurre i casi di panne, le esigenze di riparazione vengono identificate con la massima tempestività possibile ed i Clienti vengono supportati nell’organizzazione a breve termine dei lavori necessari – sempre tenendo conto della loro pianificazione d’impiego. I risultati: migliore pianificabilità delle soste in officina, maggiore disponibilità dei veicoli e maggiore sicurezza di circolazione.

Partner