Veicoli rubati: Toyota si affida a LoJackDisponibile in Italia sull'intera gamma la tecnologia di recupero



La tecnologia per il recupero veicoli rubati firmata LoJack vigilerà sulla sicurezza dell'intera gamma Toyota Motor Italia. La partner siglata tra le due aziende prevede l'offerta del dispositivo all'interno del Plus Pack. Per i nuovi RAV4 Hybrid e Corolla Hybrid, oltre che sul C-HR Hybrid, installazione e abbonamento al servizio sono compresi. 

Il pacchetto entro il quale si inserisce la versione Premium della soluzione è proposto da Toyota a un prezzo promozionale in caso di sottoscrizione del finanziamento Pay Per Drive. La copertura ha una durata di quattro anni.

Rispetto ai prodotti e servizi dei principali competitor, l'offerta di LoJack si distingue sul piano tecnico per il ricorso alla trasmissione in radiofrequenza non schermabile, che individua un mezzo anche in luoghi come container, sotterranei e garage; per la collaborazione giornaliera con le Forze dell'Ordine mediante il team sicurezza interno all'azienda e la messa a disposizione degli agenti di device per la localizzazione dei veicoli rubati; per la presenza di una centrale operativa che informa prontamente il cliente con un alert in caso di spostamento dell'auto/furgone.

Per Mauro Caruccio, Managing Director di Toyota Motor Italia, "l'Intelligent Security è un valore che dovrebbe essere presente su tutti i veicoli e l’offerta del sistema LoJack su tutti i modelli Toyota in Italia va proprio in questa direzione. Sapere che il proprio veicolo è protetto dal furto non ha prezzo in termini di libertà e sicurezza".

Eguale entusiasmo per la partnership avviata traspare nelle parole di Justin Schmid, Senior Vice President e General Manager di LoJack International Operation per conto di CalAmp, che ha parlato di "salto in avanti" con riferimento ai driver di tutto il mondo, beneficiari dell'affidabilità e della sicurezza garantiti dalla tecnologia brevettata per il recupero di mezzi di trasporto rubati. 

Massimo Ghenzer, Presidente di LoJack Italia, ha rilevato come il rapporto stabilito con la filiale italiana della Casa giapponese porterà "affidabilità e sicurezza ai clienti Toyota in tutta Italia. Sappiamo quanto sia importante dotare gli automobilisti di una tecnologia di bordo in grado di renderli tranquilli in ogni situazione di mobilità".

Ghenzer ha quindi accennato a un possibile, desiderato, allargamento della collaborazione: "Siamo pronti ad arricchire il nostro rapporto con Toyota grazie ad altri servizi di mobilità avanzata per veicoli connessi, in Italia e negli altri mercati internazionali".

Partner