Toyota già 'in viaggio' per Tokyo 2020Auto di serie e versioni esclusive per le prossime Olimpiadi



Ci sono vetture di serie, ma anche soluzioni create appositamente in vista dell'evento. Stiamo parlando della flotta che Toyota si appresta a mettere in campo in occasione dei XXXII Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo, in programma tra il 24 luglio e il 9 agosto 2020, di cui il costruttore orientale è partner.

(descrizione)Di tempo ce n'è ancora quindi, ma il Marchio delle Tre Ellissi anticipa già oggi che il 90 per cento dei veicoli a disposizione nel corso della manifestazione competitiva (sui circa 3.700 appositamente destinati) si muoverà in direzione dell'ambiente. Sfrutteranno infatti una trazione elettrificata, così da consentire alla capitale del Giappone di far registrare il livello in assoluto più basso di emissioni tra tutti gli appuntamenti analoghi sin qui disputati.

Nell'elenco figurano soluzioni ibride (Hybrid Electric Vehicles - HEV) - anche plug-in (PHEV) -, la speciale Prius PHV con il suo sistema di celle solari integrate nella scocca, vetture fuel cell (FCEV) con la capofila Mirai alimentata a idrogeno, e veicoli 100 per cento elettrici (BEV) nel cui novero si trovano il Concept-i, l'e-Palette e l'APM (Accessibile People Mover). Gli esemplari con celle a combustibile forniti saranno 500, 850 i mezzi completamente zero emissioni.

I sistemi di sicurezza preventiva Toyota Safety Sense e Lexus Safety + equipaggeranno le auto in dotazione allo staff, mentre su quasi tutti sarà disponibile l'Intelligent Clearance Sonar (ICS) che sostiene in caso di uso scorretto non intenzionale del pedale dell'acceleratore. 

La dotazione firmata Toyota si completerà con l'autobus a celle a combustibile Sora, veicoli di assistenza per sollevarsi su sedili o provvisti di rampa attraverso cui accedere a bordo dei mezzi dalla parte posteriore, carrelli elevatori con celle a combustibile realizzati dalla Toyota Industries Corporation. 

(descrizione)Per Tokyo 2020 è stato sviluppato appositamente l'elettrico APM, una soluzione pensata per facilitare gli spostamenti a breve distanza delle persone tra una struttura e l'altra seguendo il calendario delle gare.

Si presta anche ad attività di soccorso. Nel corso della manifestazione agonistica in terra giapponese ne verranno impiegate circa 200 unità.

Di versione esclusiva occorre parlare per due modelli. (descrizione)A partire dall'e-Palette atteso nella capitale nipponica. Sempre alimentato esclusivamente a batteria, coprirà senza interruzione in modalità guida automatizzata (livello 4 della tabella SAE International) le corse - per un totale di circa una dozzina, all'interno del Villaggio Olimpico e Paralimpico. È quindi riservato ad atleti e staff.

L'e-Palette dispone di un sistema che gli permette di accostare perfettamente al marciapiede in corrispondenza di ciascuna fermata. Il pavimento basso e la rampa elettrica di accesso ne permetteranno un agevole utilizzo anche da parte di soggetti costretti sulla sedia a rotelle.  

(descrizione)Sagoma aerodinamica per il Concept-i disegnato anch'esso appositamente per l'appuntamento di Tokyo 2020.

Indicato quale veicolo di testa alla maratona, seguirà inoltre il viaggio della Torcia Olimpica. Tra le funzionalità di guida automatizzata di livello 4 presenti a bordo troviamo l'Agent Conversation, basato sulla tecnologia dell'intelligenza artificiale per la comprensione del linguaggio umano e delle richieste formulate.

Partner