VieTrasporti Web

logo fiaccola                 Facebook  Twitter  Google  YouTube  Pinterest        cookie policy

A+ A A-

Tesla con il frizzo

Si allunga con PepsiCo la lista di aziende che commissionano veicoli al costruttore full electric Tesla. In questo caso si tratta del pre-order di 100 Semi (praticamente dei trattori stradali con semirimorchio), la cui produzione dovrebbe partire nel 2019. La multinazionale che produce e vende la famosa rivale della Coca-Cola non ha rivelato il costo totale dell’investimento e la data di consegna prevista.

Per prenotare il truck Tesla è necessario versare un anticipo di 20.000 dollari (17.000 euro). 

TESLA interna1

Il costo del modello Semi parte da una base di 150.000 dollari (circa 130.000 euro) per un’autonomia di 300 miglia (480 chilometri) con un consumo teorico di energia dichiarato di circa 2 kWh/miglio (3,22 kWh/km). Il prezzo sale a 180.000 dollari (circa 150.000 euro) se si sceglie l’opzione con autonomia di 500 miglia (800 chilometri) e si arriva a 200.000 dollari (circa 170.000 euro) per la versione Founders Series la cui autonomia non è stata svelata.

Prima di PepsiCo altre aziende hanno dichiarato di aver prenotato il gigante elettrico di Tesla, come Wal-Mart Store, multinazionale statunitense protagonista della vendita al dettaglio, J.B Hunt Transport Services, società anch’essa statunitense che si occupa di soluzioni per la supply chain, Anheuser-Busch InBev, brand belga di bevande alcoliche e analcoliche, DHL e infine Sysco, azienda 270x130 TESLA interna2americana che si occupa di vendita, commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari a strutture sanitarie, scuole e ristoranti.

Torna in alto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente