VieTrasporti Web

logo fiaccola                 Facebook  Twitter  Google  YouTube  Pinterest        cookie policy

A+ A A-

Scania sperimenta il biogas grezzo

  • Pubblicato in News

In collaborazione con Tekniska verken, specialista del settore con sede a Linköping (Svezia), il comparto Motori della Casa svedese sta testando il motore V8 da 16 litri alimentato a biogas grezzo. Questo vuol dire che non viene filtrato e depurato da residui di acque reflue, anidride carbonica e altre particelle, come accade invece nell’impiego del tradizionale gas naturale compresso. Tale combustibile viene prelevato direttamente dalle camere anaerobiche, nelle quali fermentano i rifiuti organici. Il motore dispone di potenze comprese tra 333 kW e 426 kW.


L'idea risulta ancora largamente in fase sperimentale, tuttavia, come spiega Holger Mattsson, Project Coordinator di Scania Engines: “Collaboriamo con Tekniska verken da due anni, inizialmente con gas naturale compresso, e abbiamo iniziato a testare il gas grezzo all'inizio del 2017. A settembre 2017 abbiamo effettuato l'ultima fase di test e stiamo esaminando i risultati”.


Per testare ulteriormente le potenzialità di questa fonte rinnovabile, Scania prevede di lavorare anche con Telge Återvinning in Tveta, Södertälje (Svezia), azienda attiva nel riciclo dei rifiuti, di proprietà del consiglio municipale di Södertälje.

Leggi tutto...

Autisti più (in)formati con Scania

  • Pubblicato in News

Si raccolgono i frutti del programma Driver Training di Scania, i corsi di formazione per autisti sui quali hanno investito molte aziende di trasporto italiane.

Gli oltre 800 partecipanti seguendo i consigli pratici e assistendo alle lezioni teoriche dei trainer, hanno raggiunto in media un risparmio di carburante superiore al 12 per cento. Per le Scania-training internaaziende questo significa incremento della sostenibilità ambientale ed economica, ma non solo. Investire sulla formazione consente anche di migliorare la sicurezza on the road, grazie a driver più informati e consapevoli dei rischi.

La prossima sfida per le aziende è garantire che i virtuosi comportamenti siano mantenuti nel tempo. Grazie a un sistema di oltre 300.000 veicoli connessi, le aziende possono raccogliere dati sulle prestazioni di guida per prevenire (e poi correggere) il ritorno di ‘cattive’ abitudini.

Leggi tutto...

Vie&Trasporti partecipa allo Scania Winter Test 2018

  • Pubblicato in Magazine

Vie&Trasporti ha partecipato all’edizione 2018 del test invernale, organizzato da Scania sulle strade attorno a Trysil, in Norvegia dove ha guidato i camion della Casa svedese in condizioni meteo estreme.Scania-winter-test interna

Sul prossimo numero di Vie&Trasporti, i ‘trucchi’, gli accorgimenti e le strategie per superare le pendenze e affrontare le discese sui fondi ghiacciati con l’aiuto dell’esperienza e dell’elettronica di bordo.

Leggi tutto...

Un pieno pulito pulito per i dipendenti Scania

  • Pubblicato in News

Grandi novità in arrivo per i dipendenti dell’headquartier Scania: avranno a disposizione una stazione di carburante da fonti rinnovabili HVO (olio vegetale idrotrattato) per rifornire le auto in uso. Sono invitati ad aderire all’iniziativa tutti i dipendenti con vetture dotate di motore diesel quattro cilindri dei brand Audi, Volkswagen, Skoda e Seat. Il veicolo deve far parte del programma di leasing aziendale.

Approfondiamo le caratteristiche di questo carburante alternativo. “L'HVO è un carburante da fonti rinnovabili al 100%, può essere ricavato da diverse materie prime: olio esausto, olio di colza, SCANIA internaolio di palma o grasso animale. Presenta diversi vantaggi dal punto di vista ambientale, basti pensare che l’abbattimento di CO2 può arrivare fino al 90% quando per produrlo vengono utilizzati scarti alimentari. È indistinguibile dal diesel fossile poiché è molto stabile alle basse temperature, non deteriora le sue proprietà nel tempo e ha un potere calorico equiparabile.” ha evidenziato Alessandro Girardi, responsabile Sales Enginering di Italscania.

L’originale progetto, nato dalla partnership con l’azienda di stazioni di servizio Circle K e Volkswagen Group Sverige, si colloca all’interno di un ampio filone di iniziative promosse da Scania a sostegno della sostenibilità ambientale, valore fondante dell’azienda svedese. Dal 2012, ad esempio, ha messo a disposizione lo Scania Job Express, un autobus che funziona al 100% con carburante alternativo e collega Stoccolma con la sede dell’azienda a Södertälje.

Leggi tutto...

Guida autonoma, il laboratorio Scania sarà Singapore

  • Pubblicato in News

A Singapore, i camion si guideranno da soli. Scania infatti è pronta a sperimentare il primo sistema al mondo di platooning di veicoli industriali a guida autonoma, basato interamente su una tecnologia sviluppata dall’azienda svedese. La sperimentazione verrà inizialmente eseguita sul trasporto di container tra i terminal del porto di Singapore. Quattro sono i veicoli, tre dei quali a guida autonoma con l’unico autista nel veicolo di testa, che Scania si presta ad automatizzare sia nel trasporto che nel processo di carico e scarico dei cargo.

Il progetto pluriennale è organizzato dal Ministero dei Trasporti di Singapore e dalla società terminalista Psa, con la partecipazione di Toyota. La sperimentazione si svilupperà in due fasi.
 La prima, che avrà come location i centri di ricerca Scania e Toyota, sarà dedicata alla progettazione, ai test e al perfezionamento della tecnologia di platooning per adattarla alle condizioni locali. La seconda, invece, si svolgerà a Singapore e prevede dei viaggi di prova con l’obiettivo di perfezionare il sistema.

Questa interessante iniziativa, oltre a essere finalizzata all’aumento della sicurezza stradale, a detta di Scania servirà anche a ridurre significativamente l’impatto ambientale. Inoltre, il platooning permetterà ai conducenti dei veicoli di svolgere ruoli maggiormente qualificati e diventare quindi gestori di flotta o addirittura manager. Infine, aiuterà il governo di Singapore a fronteggiare il problema della carenza di autisti e a ottimizzare la capacità stradale della metropoli asiatica.

Leggi tutto...

Gli allestimenti UK di Scania per le gru Fassi di Advanté

  • Pubblicato in News

Gru potenti, in grado di sollevare e movimentare prefabbricati dalle dimensioni anche ragguardevoli, al servizio dei cantieri dedicati all’edilizia e alle grandi costruzioni. Le fornisce da anni, sul mercato del Regno Unito, alla storica azienda Advanté (specializzata nel noleggio di container prefabbricati per il comparto residenziale e per la cantieristica), Walker Crane Services, concessionario Fassi Gru insediato nell’Essex.

Il personale di Walker Crane opera, per gli allestimenti delle gru su autocarro, in stretta collaborazione con Fassi UK e con il reparto tecnico di Scania. Il risultato della sinergia a tre ha prodotto la soluzione ottimale di una stabilizzazione mutuata dagli allestimenti militari concepiti per gli automezzi NATO, con due elementi d’appoggio supplementari nella parte anteriore del telaio oltre il paraurti.

Risale a quasi dieci anni fa l’innovazione di questo particolare allestimento gru su camion a sei stabilizzatori e attualmente il parco macchine Advanté comprende una schiera d’eccezione di modelli Fassi, soprattutto della serie F800 (a otto sfili) e della nuova linea F820 (otto sfili e due prolunghe manuali). L’autotreno rigido Scania a quattro assi, con tara da 32 tonnellate e motore R500 V8 (carico utile del veicolo da 7,5 tonnellate), è il modulo prescelto per gli allestimenti, dedicati all’impegnativa missione del sollevamento per elementi prefabbricati (denominati Oasis) del peso notevole (fino a 7 tonnellate l’uno) per il più ampio raggio di movimentazione del prefabbricato (nella parte anteriore, laterale e posteriore del veicolo Scania) e, naturalmente, al servizio di una vasta potenzialità di applicazioni anche per altri settori di intervento. 

Leggi tutto...

Scania consegna a Gorent il primo Ibrido Euro 6

  • Pubblicato in News

Ecomondo, la fiera della sostenibilità ambientale ospitata dal quartiere fieristico di Rimini da martedì a oggi, ha fatto da cornice per la cerimonia ufficiale di consegna del primo Ibrido Euro 6 Scania a Gorent.

Vediamo i dettagli: Scania ha lanciato sul mercato italiano il primo autocarro ibrido che abbina al motore diesel Euro 6 l'energia elettrica, oltre alla possibilità di utilizzare 100% biodiesel o Hvo, consentendo di risparmiare carburante e ridurre le emissioni di CO2 e sonore.

“Quella con Gorent è per noi una partnership di successo, all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità - ha evidenziato Franco Fenoglio, presidente e amministratore delegato di Italscania, nel corso della cerimonia di consegna del veicolo ibrido a Ecomondo - “Si tratta di una collaborazione consolidata nel corso del tempo che si fonda su una visione condivisa del futuro di un comparto che mostra crescente sensibilità nei confronti di temi a noi molto cari quali sostenibilità e profittabilità delle nostre soluzioni di trasporto”.

Furio Fabbri, presidente e amministratore delegato di Gorent ha dichiarato: “La nostra flotta, che ha superato le 830 unità, si arricchisce oggi di un nuovo importante veicolo, che ci consentirà di garantire a enti pubblici e privati servizi per l’igiene urbana sempre più diversificati, riducendo ulteriormente le emissioni di gas climalteranti. Come emerso dal nostro primo Bilancio di Sostenibilità, infatti, Gorent ha già ottenuto una riduzione di circa 2.690 tonnellate di CO2eq e per questo abbiamo, per primi, acquistato in Italia il nuovo Ibrido Scania per migliorare le performance ambientali e accrescere il parco mezzi incrementando la componente elettrica e a biocarburante. Scania per Gorent ha rappresentato il partner strategico per consolidare questa importante collaborazione al servizio della sostenibilità”.

Leggi tutto...

La nuova gamma Scania si aggiudica l'International Truck of the Year 2017

  • Pubblicato in News

Notizia fresca fresca. La nuova generazione di veicoli Scania è stata proclamata International Truck of the Year 2017 da una giuria di 25 giornalisti internazionali, in rappresentanza di 25 periodici specializzati del trasporto su gomma. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato oggi a Henrik Henriksson, presidente e CEO di Scania, in occasione della giornata stampa del 66° Salone del veicolo industriale di Hannover (IAA).

Al termine di una competizione serrata, il pesante stradale della Casa svedese si è imposto con 149 voti alla gamma Stralis XP-NP di Iveco, recentemente introdotta sul mercato, e alla serie Actros di Mercedes-Benz, equipaggiata con l’ultima generazione del motore OM 471.

Il titolo di Truck of the Year viene assegnato ogni anno al camion, introdotto sul mercato nei 12 mesi precedenti, che ha fornito il maggior contributo al miglioramento dell’efficienza del trasporto su gomma. Sia dal punto di vista della riduzione dei consumi, sia sotto il profilo della sicurezza, del comfort di marcia, della guidabilità, dell’economia di gestione (TOE), della connettività e del ridotto impatto ambientale.

Partendo dai punti di forza dell’attuale gamma, Scania ha introdotto sul mercato una nuova generazione di veicoli caratterizzata da sostanziali miglioramenti in numerosi campi: dalla riduzione della resistenza aerodinamica delle cabine al livello di comfort e di ergonomia degli abitacoli, dalla guidabilità alle prestazioni della catena cinematica fino alla proposta di servizi post-vendita tagliati su misura per le esigenze delle singole aziende di trasporto.

Fra tante innovazioni introdotte nelle catene cinematiche, i giornalisti del Truck of the Year hanno particolarmente apprezzato i ridotti tempi di cambio-marcia dell’automatizzato Opticruise e la nuova motorizzazione a sei cilindri in linea di 13 litri da 500 CV con sistema di post-trattamento SCR-only, che trova applicazione in un ampio ventaglio di missioni di trasporto a lungo raggio. Un altro aspetto saliente della nuova generazione di veicoli, che fornisce un contributo significativo all’abbattimento delle emissioni di CO2 e, quindi, alla sostenibilità del trasporto su gomma, è rappresentato dal fatto che tutti i motori Scania Euro 6 possono essere alimentati con combustibili alternativi al gasolio, come gli oli vegetali idrotrattati (HVO), in grado di ridurre fino al 90% le quantità di anidride carbonica prodotte.

Le nuove cabine offrono una migliorata visibilità antero-laterale, grazie alla posizione di guida rivista, alla maggiore superficie vetrata del parabrezza, al cluster strumenti posizionato più in basso rispetto al passato e ai montanti anteriori ottimizzati, dal profilo non intrusivo. Inoltre, gli abitacoli top di gamma delle serie S, caratterizzati da un pavimento totalmente piatto, forniscono un’esperienza di guida d’impronta automobilistica, come hanno potuto constatare i giornalisti del Truck of the Year nel corso di un recente test su strada effettuato in Svezia. 

Gianenrico Griffini, presidente della giuria, ha così sintetizzato le motivazioni del premio: “Con il lancio della nuova gamma, Scania ha introdotto sul mercato una generazione di pesanti stradali in grado di soddisfare le esigenze di trasporto di oggi e di domani”.

Leggi tutto...

Debuttano a Parigi i nuovi Scania

  • Pubblicato in News

Dopo dieci anni di ricerca e sviluppo e un investimento record di due miliardi di euro la casa svedese ha svelato in anteprima mondiale nella capitale francese la nuova generazione di camion. Il debutto ha riguardato i veicoli per il lungo raggio che saranno seguiti, nell’arco di 18 mesi, da quelli da distribuzione e dagli altri modelli.

Fra le principali novità introdotte figurano l’inedita Serie S con cabina a pavimento totalmente piatto, la riprogettazione dell’abitacolo e del posto guida, l’avanzamento di cinque centimetri dell’assale anteriore e l’introduzione della motorizzazione a sei cilindri in linea da 500 Cv con sistema di post-trattamento di tipo Scr-only. Sotto il profilo dei consumi, i dati diffusi dalla Casa svedese parlano di una riduzione media del 5 per cento rispetto all’attuale generazione in configurazione aerodinamica Streamline. Totalmente nuovi sono anche i servizi post-vendita, inclusi i piani di manutenzione, tagliati su misura secondo le realtà operative delle singole aziende di trasporto.

Cliccando qui potrete vedere il video istituzionale, mentre maggiori particolari e le prime impressioni di guida dei nuovi Scania sul prossimo numero di Vie&Trasporti

Leggi tutto...

Nuovo laboratorio di collaudo motori per Scania

  • Pubblicato in News

Scania ha inaugurato un nuovo Centro Tecnologico, con celle di prova che saranno utilizzate per lo sviluppo, il collaudo e la certificazione dei motori. La struttura sorge a São Bernardo do Campo in Brasile e consente di accontentare tutte le esigenze di misurazione delle emissioni, permettendo a Scania di rispondere puntualmente alle più recenti tendenze globali in materia di legislazione ambientale.

Il Centro, costato circa 10 milioni di euro, sarà integrato all’interno dell’attuale organizzazione Scania per lo sviluppo di nuovi prodotti, a supporto delle attività utili ad aggiornare le tecnologie locali in funzione della legislazione sulle future emissioni, e dell’intero sistema di produzione per tutta la gamma di motori del Gruppo. Il laboratorio è in grado di testare e monitorare la performance di due motori contemporaneamente, dando accesso a tutti i dati di collaudo per i test condotti sia dagli ingegneri in loco, ma anche da quelli in Svezia. Le informazioni raccolte saranno utilizzate come base per la creazione di un nuovo motore, o per il miglioramento dei veicoli Scania già esistenti

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente